Jim-Carrey-dopo-percorso-spirituale

Voi non subite la vita

Il discorso di Jim Carrey alla Maharishi University of Management di Fairfield è un discorso molto toccante con il quale può valer la pena fare i conti.

Voi  non subite la vita ma la dirigete.

La paura sarà un fattore della vostra vita.

Sta a voi decidere quanto incida.

Potete passare tutta la vostra vita immaginando fantasmi, preoccupandovi della strada che porta al futuro. Ma tutto ciò che conta è quello che sta succedendo qui [ in questo momento dentro di voi].

[Il senso più profondo della vita] è nelle decisioni che prendiamo in questo momento e che sono basate sull’amore o sulla paura.

Molti di noi scelgono il loro percorso basandosi sulla paura, sottoforma di senso pratico.

Quello che vogliamo veramente sembra estremamente fuori portata.  E’ ridicolo da desiderare per cui non osiamo neppure chiederlo all’universo.

Mio padre avrebbe potuto essere un grande comico ma non credeva fosse possibile per lui per cui prese invece una scelta prudente. Trovò un lavoro sicuro come contabile e quando avevo 12 anni è stato licenziato da quel lavoro sicuro. E la mia famiglia ha dovuto fare tutto quello che poteva per sopravvivere.

Ho imparato molte lezioni importanti da mio padre, non ultima delle quali è che puoi fallire in qualcosa che non vuoi.

Perciò anche voi dovreste darvi la possibilità di fare ciò che amate.

Come servirete il mondo?

Di cosa hanno bisogno le persone che il vostro talento può fornire?

Questo è tutto quello che dovete capire. L’effetto che avete sugli altri è la moneta di maggior valore che esista. Perché tutto quello che otterrete nella vita si consumerà e andrà in pezzi. E tutto quello che rimarrà di voi è quello che c’è nel vostro cuore.

Non lasciate che niente interferisca con la luce che brilla dentro di voi, correte il rischio di essere visti in tutta la vostra gloria

Non importa quello che ottenete, il vostro ego non vi darà mai tregua, vi dirà che non vi potete fermare finché non avrete lasciato un marchio indelebile sulla terra, finché non avrete ottenuto l’immortalità.

Quanto è furbo questo ego che ci tenta con la promessa di qualcosa che abbiamo già?

Rilassatevi e inventatevi una buona vita.

Per quello che posso dirvi si tratta solo di far sapere all’universo cosa volete e di lavorare per ottenerlo, ma lasciare stare quando è il momento di farlo.

Il vostro lavoro non è capire cosa il futuro riserverà per voi ma aprire la porta nella vostra testa e quando la porta si apre nella vita vera, semplicemente attraversarla. E non preoccupatevi se perdete il vostro segnale perché ci sono in continuazione porte che si aprono, continuano ad aprirsi.

E quando dico: “Voi non la subite la vita, la dirigete” non so se è veramente così. Sto solo prendendo una scelta consapevole di affrontare le sfide come qualcosa di utile in modo da poterle gestire nel modo più produttivo.

Voi siete pronti e capaci di fare cose belle in questo mondo.

Avrete sempre due possibilità: l’amore o la paura.

Scegliete l’amore e non permettete mai alla paura di mettervi contro il vostro cuore spensierato.

Jim Carrey

In questo discorso sono contenuti molti concetti apparentemente scontati in ambito di crescita personale:

  1. Molti di noi scelgono il loro percorso basandosi sulla paura, sottoforma di senso pratico. Spesso il senso pratico e la sicurezza condizionano le nostre scelte tenendoci aggrappati a vite che non ci appartengono
  2. [Il senso più profondo della vita] è nelle decisioni che prendiamo in questo momento e che sono basate sull’amore o sulla paura. Questa frase fa riferimento a uno dei libri più affascinanti sulla spiritualità, indagata alla luce di un approccio scientifico: Un corso in miracoli. Scritto da due professori di psicologia clinica della facoltà di Medicina e Chirurgia della Columbia University di New York, il testo spiega, attraverso un vero corso spirituale pratico e giornaliero, come il contrario dell’amore non sia l’odio, ma la paura.
  3. L’effetto che avete sugli altri è la moneta di maggior valore che esista. Prendersi la responsabilità di quello che produciamo nel mondo e sugli altri è un principio fondamentale per la nostra crescita. “Porto armonia ed equilibrio in ogni ambiente e faccio sentire bene le persone,” è la prima voce della mia mission personale. Immaginate quanto sarebbe bello riuscirci costantemente e pensate a tutte le volte che siete in grado di farlo. In fondo, la crescita rappresenta proprio la capacità di dilatare quantitativamente questi spazi e esserne consapevoli il maggior numero di minuti al giorno.
  4. Voi siete pronti e capaci di fare cose belle in questo mondo. Dobbiamo impegnarci a fare cose belle e quando ci accorgiamo di essere immersi in attività che ci tolgono l’amore e la passione di vivere, non dovremo accontentarci. Dobbiamo avere solo il coraggio di cambiare e uscire dal nostro personale e auto-prodotto Truman Show.
Written by
Francesco Perticari

Francesco da vent’anni svolge attività di consulenza e management in aziende della fitness industry, esercita la sua passione di coach nel business e nello sport e, per puro divertimento, pratica Triathlon insieme ai suoi tre figli di 10, 12 e 14 anni.
Entradentro Blog è un progetto personale, una specie di posto in rete nel quale riordinare le idee e ispirarsi. Esiste dal 2009 ma muore almeno due volte per risorgere nel 2020 con nuovi intenti e nuove possibilità future.

View all articles
Leave a reply

Written by Francesco Perticari